Anni Ottanta e Novanta

Non mancano dei periodi di rialzamento dei livelli di bocciature selettive, ma il problema, in questi anni, è soprattutto la cosiddetta “dispersione scolastica”. Ovvero, il mancato conseguimento di livelli adeguati di apprendimento, nonostante la regolarità degli studi (assenza di bocciature).

Più volte nel corso degli anni Ottanta si abbozza l’elevamento dell’obbligo scolastico, senza mai andare a buon fine (ad esempio: come strutturare il biennio, se propedeutico al triennio superiore o un semplice proseguimento della scuola media e se abbinarlo a corsi di formazione professionale).

Non mancano tuttavia alcune innovazioni didattiche, come l’avvio dei Programmi Brocca indirizzati ai Licei ed in parte agli Istituti Tecnici, ed il Progetto ’92 che “riorganizza” l’istruzione professionale. Nuovi drastici Programmi del 1985 e la legge del 1990, che ha come conseguenza l’introduzione di una pluralità di docenti per la stessa classe!

Published by Marco Brevi

The intuitive Vision is what makes out of us being a Genius. My intuitive vision allow me to draw solutions through a cosmopolitan school and educational design made to excel evolve and renew old paradigms no longer suitable

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: