Montessori VS Steiner

united under the name of corrupted mind

Steiner  (1861-1925) e Montessori (1870-1952) – Carlo Collodi (1826 – 1890)

Steiner e Montessori a confronto

Questi due personaggi hanno lasciato un’impronta importante nel campo della pedagogia.

a confronto il metodo Waldorf (o steineriano) con quello Montessori.

Maria Montessori (1870-1952)

Medico, pedagogista, filosofa, educatrice. Presso la clinica psichiatrica dell’università “La Sapienza” (Roma) le fu affidato il recupero dei bambini considerati “deficienti”. Proprio per loro elaborò i materiali che sono tuttora alla base del suo metodo di insegnamento.

Rudolf Steiner (1861-1925)

Filosofo, pedagogista, esoterista. Nel 1919 il proprietario della fabbrica di sigarette Waldorf-Astoria gli affidò la direzione di una scuola destinata ad istruire i figli dei suoi operai. La scuola Waldorf prende il nome proprio da questa fabbrica.

I metodi Waldorf e Montessori

  • Entrambi riconoscono nel bambino un potenziale immenso e credono nella pedagogia come mezzo per migliorare la società di domani.
  • Entrambi ritengono che il bambino debba poter godere della massima libertà.
  • L’arte ha un ruolo importante nelle scuole steineriane come in quelle montessoriane.
  • Entrambi giudicano i voti inutili, se non addirittura dannosi.
  • Entrambi propongono un ambiente a misura di bambino.
  • Nella scuola dell’infanzia si riproduce la vita casalinga.
  • Il metodo Waldorf mira  a nutrire l’animo dell’essere umano, in modo da renderlo libero. L’apprendimento passa in secondo piano. Rudolf Steiner attribuisce una grande importanza all’immaginazione, fin dalla più tenera età.
  • L’apprendimento della lettura e della scrittura viene proposto solo dopo i sette anni. Steiner riteneva che, prima di questa età, il bambino fosse ancora ancorato ad un’altra dimensione, quella pre-natale.
  • I giocattoli proposti sono grezzi, rudimentali, e si prestano ad essere utilizzati in modi diversi. Lo scopo è quello di stimolare la creatività.
  • L’arredamento è a misura di bambino. I piccoli possono spostare i mobili, arrampicarvisi e trasformarli, con la loro immaginazione, in ciò che preferiscono.
  • I bambini seguono un ritmo (giornaliero, settimanale, annuale) regolare. Guidati dall’insegnante, trovano sicurezza nelle loro abitudini.
  • L’insegnante ha una grande responsabilità. E’ per i bambini fonte di ispirazione e modello di comportamento. E’ necessario che la sua sia una vera e propria vocazione.
  • Nelle scuole Waldorf l’arte e i lavori manuali hanno un ruolo di primaria importanza. Dalla pittura alla scultura, alla musica. Dalla maglia al cucito, alla fabbricazione della carta, alla lavorazione del legno e del metallo, gli studenti acquisiscono numerosissime abilità che forniranno un importante bagaglio personale.  Rudolf Steiner diceva a questo proposito:  “Nessuno che non sia in condizione, se necessario, di rattopparsi le calze o di rammendarsi i vestiti, può essere un bravo filosofo. Come si può infatti sapere ragionevolmente qualcosa sui più grandi misteri del mondo, se in caso di necessità non ci si può neanche fare le calzature? Non si può davvero voler penetrare con intima partecipazione umana nei misteri del mondo se non si ha assolutamente la minima abilità per le cose che ci stanno più vicine”.
  • Le scuole Waldorf sono contrarie all’uso della televisione, del computer e di altri strumenti tecnologici in genere da parte dei bambini.
  • Danno invece molta importanza al gioco all’aperto. Adeguatamente vestiti, i bambini vanno a giocare fuori quualunque sia la condizione climatica e la temperatura, anche sotto la pioggia o la neve

 

Published by Marco Brevi

The intuitive Vision is what makes out of us being a Genius. My intuitive vision allow me to draw solutions through a cosmopolitan school and educational design made to excel evolve and renew old paradigms no longer suitable

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: