ora di ginnastica

…l’insegnante di ginnastica: “Se la prossima volta non porti il pantaloncino corto tutta la classe non farà lezione di ginnastica”!!!


Pillole di bullismo esercitate da chi dovrebbe assecondare spingere lo studente al successo anzichè negativizzare attività agonistica ed alunno. A tal proposito mi torna in mente la favola di Pinocchio dietro la lavagna (1883)


L’idea o l’ordine incosciente ( tu sei piccolo metti il pantalone corto, tu sei grande metti quello lungo) del pantaloncino corto per fare ginnastica!


Considerando il pavimento della palestra, non solo sarebbe meglio usare il pantalone lungo per evitare quelle bruciature alle ginocchia e gomiti nelle ripetute cadute, nella considerazione visibile dell’insegnante l’usare esclusivamente il pantalone lungo “ovvero dare buon esempio…senza aggiungere le scarpe le quali vengono richieste pulite allo studente mentre l’insegnante usa scarponcini tutto uso” e x tutto il tempo. Detto questo, non è tanto importante l’abbigliamento ( a meno che non sia la scuola a fornirlo cosicchè tutti siano a pari livello “fashion” quanto l’importanza nello “svolgere” gli esercizi.


Se io come alunno mi sento dire che devo portare il pantalone corto mentre l’insegnante in quanto “leader”, capo gruppo, o quant’altro si voglia chiamare chi vorrebbe muovere il futuro, ebbene lei dovrebbe essere la prima a muovere detta regola, il discorso vale anche per le scarpe da ginnastica. Sono d’accordo che nell’entrare in palestra ci si debba cambiare le scarpe ma verso il rispetto di coloro che le cambiano per non sporcare la palestra chi selezionata come “”insegnante di ginnastica” deve essere la prima ad esercitare regole espresse.


“Svolgere” gli esercizi quando dovrebbero essere alla portata di ogni giorno attraverso lo stretching anche solo se fatto in classe come si fa in oriente negli uffici prima di una sessione di lavoro. Unisce lo studente, muove il corpo, elimina tossine, prepara per il lavoro da compiere, ha un momento di stacco mentale per rientrare in una nuova ora ed anche l’insegnante di storia o matematica si attiva con un po di esercizio fisico; questo quando si vive ancora in una scuola cosi vestita, cosi strutturata, cosi organizzata, cosi gestita come quella che abbiamo. Il voto in ginnastica non esiste, esiste il risultato degli esercizi che vengono operati ed i goal premessi per il prossimo anno


Al contrario l’attivita sportiva non è proposta in quanto lezione ma a disposizione in quanto esercizio: conoscenza del corpo, della forza, dell’abilità, della sincronizzazzione, dell’apprendimento e goal personali.

Published by Marco Brevi

The intuitive Vision is what makes out of us being a Genius. My intuitive vision allow me to draw solutions through a cosmopolitan school and educational design made to excel evolve and renew old paradigms no longer suitable

One thought on “ora di ginnastica

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: