Mappe concettuali di Pedagogia

Il comportamento umano è determinato dall’ambiente

Ad ogni governo seguono riforme e proposte nell’insicurezza ed incapacità di educare. La scuola, in mano alla politica segue un filone ideeologico portato dalla religione nell’incapacità organizzativa del dare soluzioni che guidino all’educazione e non solo alla cultura


la scuola soffre di vittimismo patologico in quanto se lo studente non è educato la colpa è dei genitori quando…i genitori medesimi vengono dalla stessa scuola, (chi nasce calimero, diventa tiranno)


Vecchie strutture, deficienza organizzativa , incapacità nel non sapere dare risposte alle domande imponendo la conoscenza sulle guerre in una storia fatta di corruzione e bugie mentre per quanto riguarda la pace e la tolleranza, manca il materiale, non ci sono libri e manca il carattere… Anestesia politica nella paura di gettare una tradizione culturale che mostra risultati evidenti in un marasma sociale culturale educativo visibile giornalmente nelle scuole dell’obbligo partendo dall’asilo. 

Si promuovono  gite scolastiche ad aziende vinicole che non hanno senso in una età in cui Bacco non ha energie da diffondere ed il conoscerne la produzione non porta decisamente a nulla se non che alla: “Gita” intesa come fuga dalla classe….praticamente ecco una ennesima giornata scolastica a vuoto.

L’ educazione stradale ovvero: “timore alla divisa” Materia che non ha voce in pagella, vede la stragrande maggioranza dei bambini accompagnata a scuola dai genitori e/o con lo school Bus.

L’educazione alimentare, anch’essa manca di voce in pagella ed e’ materia che ci si trascina per tutta la vita, vive di chiassosa mensa oppure e’ vista in periodi senza continuità ovvero come iniziano, finiscono e sono definiti: “progetto alimentare”, si fondono nel trovarsi un servizio catering di cui Menu’ non se ne conosce la provenienza mancano di educazione del vivere la tavola, storia della cucina e conseguente conoscenza verso l’alimentazione. 

Ora è il momento dell’ educazione sessuale ( senza voce in pagella) ma l’igiene generale rimane nell’oblio, se non che in questo periodo di pandemia in cui FINALLY, finalmente, si sono sensibilizzati gli operatori scolastici a disinfettare le mani, i banchi, la zona di lavoro…che gia’ era un caos per gli insegnanti stessi i quali si lamentavano del dover pulire la loro zona di lavoro….quale bassezza!!! Ora, non so se qualcuno ha mai visto gli armadi degli operatori scolastici ma ci si trova di tutto…dalle bricciole di pane e/o merendine aperte agli alimenti da refrigerazione (yogurt succhi marmellate…formaggi freschi). Ma non e’ colpa loro…nessuno gli ha mai insegnato nulla sulla conservazione dei cibi e loro sono troppo pigri o neurologicamente non attivati a cercare informazioni sulla conservazione degli alimenti. Normalmente di fatto il servizio pulizia e’ operato dal personaggio tutto fare chiamato “Bidello” …ebbene si’, la scuola vive ancora con lo schiavo, il servo del tutto fare….colui che non una scala gerarchica….bidello entri e bidello rimani.

L’anti-economia parte dalla scuola, (spreco carta) il bullismo parte dalla scuola (arroganza degli insegnanti), la maleducazione parte dalla scuola ( la scuola non insegna educazione civica) poichè di educazione civica non se ne hanno i parametri educativi sia per educarla e/o per esibirla. Il tutto mentre esperti di pedagogia nello sciovinismo culturale persi tra le mura scolastiche muovono pensieri corrotti dalla loro esistenza senza il ricordo l’essere stati alunni in una gioventù volata tra banchi millenari…la giovinezza vola e passarla tra le mura appassite, ai banchi scomodamente seduti ad ascoltare l’insegnante che urla, non e’ una qualita’ di vita. queste sono tutte amputazioni che ci si trascina nel tempo …e chi vuol essere lieto sia, del domani non c’è certezza.

Marco Brevi/idealista nell innovazione scolastica

Published by Marco Brevi

Idealist within the innovation where an abstract concept in intuition create quality style in our life

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: